Archivio dell'autore: Nicoletta

LO SPEZIA DEI GIOVANI PERDE MA CON L’ONORE DELLE ARMI CON LA “CORAZZATA” PRO RECCO 36 -19 ( 1°T. 31 -7)

Foto Ambrogio Battezzati           Prima Squadra sul campo del Pro Recco

Domenica 1 ottobre 2017

Affrontare la squadra cadetta della Pro Recco, rodata e di ottimo livello tecnico, per di più fuori casa alla prima di campionato e solo pensare di poterne uscire a testa alta poteva sembrare impossibile per il “giovane” Spezia allenato da Fabio Paradiso e Marco Sturlese.

In campo per gli aquilotti erano solo quattro i giocatori con pregressa esperienza in campionati a livello seniores, gli altri atleti giovanissimi e provenienti dal settore giovanile erano invece tutti alla prima esperienza assoluta. La “banda” dei ragazzini quasi tutti delle classi 1998 e 99, ha sorpreso anche gli avversari per la determinazione e la grinta con le quali hanno affrontato l’impegno nella loro gara di esordio. Nel primo tempo i recchesi partono subito forte e dopo dieci minuti si portano in vantaggio (7-0). Spezia stringe i denti e si difende con grande ordine ma il gioco è pienamente in mano alla Pro Recco. Da un errore in attacco della Pro Recco scaturisce la prima meta di William Fumera che recupera l’ovale dentro i propri “ventidue” e attraversa tutto il campo vanamente inseguito dai giocatori avversari segnando in mezzo ai pali. Facile la trasformazione di Kuen dalla piazzola (7-7). La meta degli aquilotti innesca la reazione dei padroni di casa che, anche grazie a qualche errore in difesa degli aquilotti, segnano altre tre volte chiudendo il tempo in vantaggio 31 a 7.

Alla ripresa del gioco gli aquilotti si presentano in campo ancora più determinati e decisi.

Più placcaggi, più corsa, più possesso palla riportano la gara su un sostanziale equilibrio. Arrivano così altre due mete degli aquilotti, una delle quali trasformata da Kuen, ed entrambe segnate da William Fumera che si dimostra una vera “freccia” imprendibile per gli avversari una volta lanciato nella corsa (31-19). Solo nel finale di gara Recco riesce a segnare la sua ultima meta e la gara si conclude 36 a 19 per i padroni di casa ma il parziale del secondo tempo vede addirittura gli aquilotti in vantaggio per due mete a una. Il punto di forza della Pro Recco è stato senz’altro il dominio in mischia ordinata, troppi chili e molta più esperienza hanno fatto la differenza, ma il pacchetto di mischia ed in particolare i primi tre uomini Kevin Mazzanti, Germano Battezzati e Salvatore del Vecchio, giovanissimi classi 1999 e 1998 hanno con coraggio tenuto “botta” senza farsi mai intimidire dai più esperti (e pesanti) avversari diretti. Ottima la cerniera difensiva della linea dei tre quarti in campo aperto con il capitano Domenico Gaglione a gestire una eccellente linea difensiva assieme a Kuen, Fumera, Camerota, Mele e Bongi impiegato come estremo. Soddisfatti, pur nella sconfitta, i due tecnici aquilotti Paradiso e Sturlese per ciò che i ragazzi hanno fatto sul campo contro un avversario che non nasconde le proprie velleità di vittoria in campionato.

Formazione Spezia: Mazzanti, Battezzati (V. Cap.), Del Vecchio, Pizzolla, Basso, Buttini, Pecci, Sturlese, Poli, Kuen, Gaglione (Cap.) Fumera, Camerota, Mele, Bongi, Sanchez, Nista, Russo, Giacomelli, Bianchini, Iannotta.

Altri risultati: Novi Ligure – Tre Rose Casale 24/24, Monferrato – Lyons Tortona 13/16, Cus Piemonte – Cus Genova 0/36.

Classifica: Cus Genova e Pro Recco 5, Tortona 4, Novi Ligure 3, Monferrato 1, Cus Piemonte e Rugby Spezia 0, Tre Rose Casale -2.

Prossimo Impegno per gli aquilotti domenica 8 ottobre in trasferta col Novi Ligure alle ore 15.30. La gara si sarebbe dovuta svolgere al “Pieroni” della Pieve ma la concomitanza con una partita di calcio ha costretto gli aquilotti a chiedere l’inversione del campo.

Amaro il commento dei tecnici Paradiso e Sturlese:

l’inversione ci costringe a giocare ben quattro gare consecutive in trasferta con tutte le difficoltà che ne conseguono ed è inconcepibile che nell’unico campo della provincia omologato per il rugby, il nostro Club non abbia la precedenza. Per le squadre di calcio dilettantistiche, trovare un campo in provincia che possa ospitare gli incontri quando al Pieroni si verifica una concomitanza di gare con il rugby non dovrebbe essere così complicato o impossibile.

Il Club formalizzerà con una lettera di protesta il proprio disappunto all’assessorato allo Sport auspicando che quanto successo non debba ripetersi in futuro. Con questa inversione la gara interna col Novi Ligure è stata spostata dal C.R. Piemontese al 18 febbraio 2018. A seguito di questa spiacevole situazione gli aquilotti giocheranno la loro prima gara interna solamente il 5 novembre col Tortona.