Archivio della categoria: Stagione 2016 -2017

Bella prestazione dei piccoli atleti Under 10 Spezia Rugby al propaganda di Genova Prà. Sabato 20 maggio p.v. a scendere in campo sarà la Under 12 al Festival Regionale del Rugby di categoria.

 Foto Michelangelo Moggia                 Atleti Spezia Rugby Under 10

Sabato 13 maggio 2017                           

….”Per una sola meta”…. la rappresentativa Under 10 del Rugby Spezia non si aggiudica il raggruppamento organizzato dalle Province dell’Ovest al campo Branega di Genova.

Sarebbe bastato infatti pareggiare la prima partita giocata con i padroni di casa e persa per 7 a 6 all’ultima azione per piazzarsi al primo posto per differenza punti.

Questo il breve commento di coach Vergassola: ” Complimenti alle Province che hanno saputo ribaltare il risultato, che ci ha visto in vantaggio anche di tre mete, facendo valere il proprio peso e la propria determinazione. Lo Spezia ci ha creduto comunque fino all’ ultimo battendo gli “Orsi Bianchi” per 6 a 4 e scatenandosi contro Le Api battute 18 a 0.

Bravi tutti i giocatori che hanno regalato tratti di rugby veloce e spumeggiante raccogliendo numerosi applausi dagli spalti che hanno ricambiato esibendosi nel canto dell’inno dello Spezia alla fine del torneo.”

Video dei piccoli Under 10

Giocatori: Moggia Federico, Pizzolla Pierre (cap), Vergassola Giovanni, Fabbri Daniel, Faggioni Gabriele, Manfredi Gennaro, Meca Alessandro, Moscatelli Alessandro, Pizzolla Edouard.

Allenatore: Mariano Vergassola

Sabato 20 maggio p.v. alle ore 14.30 sul campo “Androne” di Recco si svolgerà l’annuale Festa Regionale del Rugby per la categoria propaganda Under 12.

Saranno presenti ben tredici società sportive che daranno vita ad un Torneo di due gironi con la formula all’italiana con gare di sola andata al termine del quale verrà incoronata la squadra campione della Liguria.

Queste le squadre iscritte: Cus Genova, Genova Rugby, Amatori Genova, Province dell’Ovest, le Api Sol, Busalla, Imperia, San Remo, Salesiani Vallecrosia, Savona e naturalmente il Rugby Club Spezia allenato da Giuseppe e Marco Sturlese.

Saranno presenti oltre duecentocinquanta giovanissimi atleti che si daranno “battaglia” sul campo. Al termine del Torneo la premiazione di tutte le squadre partecipanti ed infine l’immancabile terzo tempo offerto dal Comitato Regionale Ligure del Presidente Oscar Tabor.

Il COMITATO OLIMPICO NAZIONALE CONFERISCE AL NOSTRO PRESIDENTE LA STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO IN RICONOSCIMENTO DELLE BENEMERENZE ACQUISITE NEL CORSO DELLA SUA LUNGA ATTIVITA’ DIRIGENZIALE AL SERVIZIO DEL CLUB E DELLA FEDERAZIONE.


Giovedì 1 dicembre 2016…..nella splendida cornice della Sala Dante si è svolta la 26ma edizione della “Festa dello Sport” organizzata dalla Delegazione spezzina del CONI nel corso della quale ha avuto luogo la cerimonia della consegna delle onorificenze che il CONI conferisce ai dirigenti sportivi per le benemerenze acquisite nel corso degli anni per l’attività sociale e dirigenziale svolta.

Tra i premiati con la Stella al Merito Sportivo c’era anche il nostro presidente Giuseppe Sturlese che ha ottenuto questo importante riconoscimento  dopo oltre vent’anni continuativi di attività dirigenziale dedicati alla promozione ed allo sviluppo della disciplina del rugby nella nostra città e provincia. Il nostro presidente vanta un  curriculum sportivo  di tutto rispetto. La sua lunga “milizia rugbystica”  inizia  nel 1993 quando assieme ad alcuni amici appassionati della palla ovale fonda il Rugby Club Spezia del quale è stato prima giocatore, poi consigliere ed infine presidente.  Da dirigente sportivo ha anche rivestito numerosi incarichi in ambito federale ricoprendo la carica di Tecnico Provinciale e Fiduciario Provinciale. Ha, inoltre,  rivestito  per un quadriennio la carica di Consigliere in seno al Comitato Regionale Ligure della F.I.R. ed anche  è stato membro della Commissione Tecnica Regionale.

“Sono molto orgoglioso e felice di questa onorificenza che ritengo  senz’altro di meritare per tutto l’impegno, il tempo e la passione che ho dedicato al “movimento”  ed al Club che, come tutti sanno,  ho contribuito a far nascere  e crescere molto spesso “sottraendo”  spazi e tempo agli affetti  ed alla mia famiglia.  Fare il dirigente sportivo, farlo seriamente dico, di qualsiasi sport si tratti, è un impegno   spesso gravoso che richiede sacrificio,  senso di responsabilità ed un grande spirito di servizio. Io non mi sono mai risparmiato, pur fra mille difficoltà,  nel cercare di far crescere il movimento rugbystico spezzino ed  il nostro Club. Ovviamente in questa attività sono stato aiutato e sostenuto da tanti dirigenti e collaboratori  che nel corso di  oltre venti anni si sono avvicendati al mio fianco, il loro contributo è stato fondamentale e preziosissimo  per lo sviluppo e la crescita dello Spezia Rugby.  A tutti loro, talmente tanti che sarebbe impossibile menzionarli uno ad uno, va il mio sentito ringraziamento, il mio affetto,  la mia stima e la mia sincera riconoscenza.”

NEL CAMPIONATO UNDER 18 ELITE UNA DOMENICA DA INCORNICIARE! LO SPEZIA RECCO A SORPRESA SUPERA L’IMBATTUTA CAPOLISTA ASR MILANO

Foto azione FTGI Spezia Recco Under 18, nei riquadri i marcatori della giornata Gadaleta, S. Romano, Prampi, L. Romano.

Domenica 2 Aprile 2017

Grande soddisfazione la squadra di Rocco Tedone e Fabio Paradiso che contro ogni verosimile pronostico della vigilia supera l’imbattuta capolista Asr Milano per 20/19.

Lo Spezia Recco disputando una gara maiuscola, tutta determinazione e grinta  si aggiudica un match che  i meneghini hanno provato fino alla fine a vincere.  I primi punti del match sono dello Spezia Recco che  si porta in vantaggio (3-0) con una punizione di Prampi. Appare tuttavia  subito evidente che non sarà facile avere ragione dei lombardi perchè la loro reazione è veemente e consente agli ospiti di segnare due mete una delle quali trasformata (3-12).  Altrettanto pronta e anche la risposta dei padroni di casa;  Lorenzo Romano  che trova un varco nella difesa ospite all’altezza della linea dei ventidue metri si invola e segna in mezzo ai pali per la facile trasformazione di Prampi (10-12). Il primo tempo si chiude con i lombardi avanti di due punti. La ripresa si apre con  una meta al  “fulmicotone”  al secondo minuto dell’Asr Milano (10-19). Spezia Recco non ci sta e inizia a giocare senza alcun timore reverenziale e con grande determinazione, le due formazioni si affrontano a viso aperto con numerosi capovolgimenti di fronte che però non portano segnature. Al minuto ’24 la svolta, Stefano Romano segna, Prampi  purtroppo non trasforma dalla piazzola (15 -19).

L’inerzia della gara è  ora però tutta dello Spezia Recco che sempre di più crede nella vittoria, arriva così un’altra segnatura, Stefano Romano “in percussione” viene fermato ma serve un “ovale d’oro” a Gadaleta che realizza la meta del sorpasso (20-19) a due minuti dal termine i milanesi avrebbero  ancora la possibilità di ribaltare il risultato ma il tentativo su punizione dalla lunga distanza fallisce. Spezia Recco mantiene il possesso dell’ovale  fino al  fischio di chiusura del direttore di gara e conquista la più bella delle vittorie.

Formazione Spezia Recco U18: Mitri, Gadaleta, Armijos, Romano L.,  Romano S., De la Torre, Ferro, Fossa, Prampi, Paradiso, Vergassola, Baldassarri, Moggia, Rossi, Matulli, Daneri, Miceli, Demarchi, Pineider.     Allenatori: Rocco Tedone e Fabio Paradiso.

Altri risultati:  CFFS Cogoleto &Province dell’Ovest – Settimo Torino 7/65, Monferrato – Cus Genova 39/10, Calvisano – Rovato 47/7, Viadana . Cus Milano 38/21.

Classifica: Asr Milano 78, Monferrato 63, Calvisano 61, Viadana 59, Spezia Recco e Settimo Torino 42, Cus Milano 37, Cus Genova 26, Rovato 18, CFFS Cogoleto & Province dell’Ovest 0.

Il campionato Elite Under 18 osserverà due settimane di sosta, riprenderà dopo le festività pasquali e vedrà  i liguri affrontare in casa il  Viadana.

Con questa gara si concluderà il campionato che i ragazzi di Tedone e Fabio Paradiso certamente vorranno chiudere in bellezza  con una vittoria e rifarsi della sconfitta patita all’andata che vide i lombardi imporsi per 45/10.