Lo Spezia vince con merito col San Mauro nel giorno dei cento caps dell’aquilotto Nicolò Salati

_MG_7530

 Foto Paola Ruggieri                      Nicolò Salati  100 caps

Domenica 12 Aprile 2015 

Lo Spezia compie un importante passo in avanti sulla strada della salvezza sconfiggendo i piemontesi del San Mauro al termine di una gara vibrante,  combattuta punto a punto  e con il risultato in bilico fino a pochi minuti dal temine quando la terza linea Marco Sturlese, ottimamente smarcato da Luca Gabrielli, segna la meta della sofferta ma meritata vittoria.

La cronaca:  Gli aquilotti scendono in campo molto concentrati e consapevoli di dover per forza vincere il match contro una formazione molto temibile.  I primi venti minuti registrano un sostanziale equilibrio sul piano del gioco ma  gli ospiti  si fanno preferire  per la precisione sui calci di punizione  e centrano due volte i pali  portandosi in vantaggio  0-6.   La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, gli aquilotti si rendono pericolosi con la linea arretrata  in  più occasioni fino alla segnatura del mediano di mischia Tabi Adil, purtroppo Currò non trasforma dalla piazzola e lo Spezia  può solo accorciar le distanze  5-6.  E’ un momento favorevole per lo Spezia che preme sull’acceleratore alla ricerca della seconda meta ma il San Mauro è sempre pericoloso e potrebbe addirittura incrementare il vantaggio su calcio di punizione ma lo Spezia è fortunato poiché  gli ospiti falliscono due favorevoli occasioni. Prima della fine del tempo lo Spezia  segna ancora una bella meta col suo capitano Tommaso Ruggeri, abile a sfruttare una punizione  concessa dall’ arbitro a pochi metri dall’ estrema linea difensiva del San Mauro, Currò è ancora impreciso dalla piazzola e non trasforma ma  lo Spezia passa a condurre  10-6,  risultato col quale si conclude il primo tempo. Nella ripresa entrambe le squadre scendono in campo motivate a  conquistare la vittoria. Dopo  una quindicina di minuti di sostanziale equilibrio gli ospiti  prima accorciano le distanze  su calcio di punizione 10-9 e poi passano ancora in vantaggio segnando una meta di ottima fattura al termine di una bella azione alla mano della linea dei tre quarti  10–14. A questo punto la gara cresce di intensità  subentra anche un po’ di nervosismo che l’arbitro giustamente sanziona: fioccano i cartellini, due i gialli per gli ospiti ma va decisamente peggio per lo Spezia: cartellino rosso ed  espulsione per l’aquilotto Pezzuto  (fallo di reazione) cui fa seguito quella del  capitano Tommaso Ruggeri per somma di ammonizioni. In tredici contro quindici sembra che tutto sia perduto invece nonostante la doppia inferiorità numerica  i ragazzi di Gilles Berthomier trovano la forza di reagire e tanto fanno che alla fine riescono ancora una volta nel sorpasso. La meta è bellissima  l’apertura Luca Gabrielli  trova un varco  nella linea dei tre quarti e si incunea profondamente nella difesa  piemontese, supera in velocità un avversario poi evita un primo tentativo di placcaggio e continua la corsa  verso la meta, raggiunto e placcato  trova la lucidità e la prontezza  di riflessi per passare la palla alla terza linea Marco Sturlese  che  con un ottima corsa di sostegno  si fa trovare pronto a ricevere l’ovale  per segnare una meta straordinaria in mezzo ai pali che scatena l’entusiasmo dei tantissimi tifosi venuti a sostenere la squadra. Facile la trasformazione dalla piazzola di Giovanni Currò per il definitivo 17 a 14 con il quale si chiude la gara nonostante l’interminabile tempo di recupero concesso dall’arbitro (quasi otto minuti) prima  di fischiare la fine del match.

Per gli aquilotti  è stata una giornata particolare, non solo per la bella vittoria ottenuta ma per le cento presenze in prima squadra di  Nicolò Salati che è stato festeggiato  da tutta la squadra al termine della gara. Cresciuto nel settore giovanile del Club ha esordito in prima Squadra all’età di diciotto anni nel campionato  di serie C stagione  2007/08,  il  12 gennaio 2008, nella gara Rufus San Vincenzo vs R.C. Spezia conclusasi con la vittoria  14 a 8 per gli aquilotti. In carriera ha segnato 45 punti frutto di nove mete realizzate.

Questa la formazione messa in campo dal  tecnico Gilles Berthomier: Montini, Bizzarri, Actis, Costa, Zangani, Patanè, Sturlese, Ruggeri, Tabi, Gabrielli, Fascio, Tonelli, Currò, Salati, Hall, Virgilio, Baravetto, Ferrari, Palmerini, Cuffini, Novoa, Pezzuto. 

Grande soddisfazione dal presidente Sturlese che commenta così:

” Un  grosso bravo a tutti i giocatori, al tecnico Gilles Berthomier  per come ha preparato  la gara  e per come ha motivato la squadra che sta acquisendo   la personalità e la mentalità  vincente che il suo allenatore vuole e questo fa ben sperare per il futuro.

Un bravo anche al preparatore atletico Giuseppe Loporchio ( per gli amici Pino)  perché è evidente il buon lavoro che sta svolgendo con i  giocatori sia  sul piano della tenuta fisico- atletica  grazie al quale gli aquilotti hanno potuto, non solo reggere il confronto  giocando per oltre ’15  con due uomini in meno  ma addirittura a segnare la meta della vittoria  e poi tenere il campo fino alla fine del match, oltretutto con un recupero di  circa otto minuti concesso dal direttore di gara.   Purtroppo domenica prossima  nella trasferta di Cuneo dovremo fare a meno  degli squalificati Ruggeri e Pezzuto e, forse,  anche del mediano di mischia Tabi a causa  una probabile frattura del setto nasale.  Quella di domenica prossima è una gara importate per entrambe le squadre. Per il Cuneo ultimo a  cinque punti  la vittoria è l’unica opzione e l’ultima speranza di salvezza, per gli aquilotti la vittoria in trasferta rappresenterebbe la matematica certezza  della permanenza in serie C1.  A mio parere la gara si preannuncia molto delicata ma  dopo aver visto i ragazzi  giocare col San Mauro cosi bene, con forza e determinazione mi fa  ben sperare per un esito vittorioso del match.”

Altri risultati:

Ivrea – Cuneo Pedona 23/3  

Riposo per CFFS Cogoleto & Province dell’Ovest

Classifica: CFFS Cogoleto & Province dell’Ovest punti 18, Spezia ed Ivrea 13, San Mauro 8, Cuneo 5.

Nicolò Salati Foto Paola Ruggieri

Nicolò Salati
Foto Paola Ruggieri

 

 

 

 

 

La Nazione 18.4.2015

La Nazione 18.4.2015 

Il Secolo XIX 20 aprile 2015

Il Secolo XIX 20 aprile 2015