SPEZIA SQUADRA PIU’ COMPETITIVA DEL GIRONE? LO DICONO I NUMERI! COMMENTO DEL PRESIDENTE AL TERMINE DELLA PRIMA FASE DEL CAMPIONATO.

Sebbene la delusione per la mancata qualificazione ai play off sia grande, ritengo che vi siano ottime ragioni per essere orgogliosi dei risultati ottenuti dalla nostra giovane e gagliarda squadra senior e anche per guardare al futuro con grande ottimismo.

Prima di tutto permettetemi di dire che i quattro punti di penalità per il mancato assolvimento della obbligatorietà giovanile con i quali abbiamo iniziato il campionato ci hanno gravemente danneggiato, tanto che ora avremmo potuto giocare i play off per la promozione in C1.

Questo è certamente un dato di fatto e non una scusa, così come sarà un “fatto” che nella prossima stagione questo handicap, al contrario di altri, noi non lo avremo perché, ed è motivo di cui essere orgogliosissimi, il nostro settore giovanile va a gonfie vele e conta oltre cento tesserati dalla Under 6 alla Under 16.

Tornando al campionato sono convinto che la nostra squadra abbia disputato una ottima prima fase dimostrando nel complesso di essere all’altezza e per certi aspetti anche migliore e più competitiva delle compagini che si sono legittimamente qualificate per il girone promozione.

Per avvalorare questa tesi non cercherò giustificazioni di sorta, non parlerò di sfortuna non citerò episodi negativi o errori che ci hanno fatto perdere gare che si potevano tranquillamente vincere, perché queste cose possono capitare ad ogni squadra nel corso di una stagione sportiva.

Vi parlerò piuttosto di numeri  che come si sa “non mentono” perché costituiscono dati oggettivi che concorrono a giustificare la concretezza dei fatti.

Quello che affermo può essere infatti facilmente verificato attraverso la semplice lettura dei comunicati del Giudice Sportivo. Infatti, pur avendo concluso la prima fase del campionato al terzo posto, lo Spezia ha fatto registrare dei dati numerici molto importanti che devono fare riflettere tutti gli “addetti ai lavori” circa il reale valore della nostra squadra.

Dalla analisi dei comunicati del G.S. si evince infatti che lo Spezia è la squadra che ha subito meno punti di tutti e che vanta la migliore differenza attiva tra i punti fatti e quelli subiti (+147) con i quali stacca nettamente il Golfo fermo a + 92 e ancora più nettamente la Pro Recco il cui saldo attivo è solo un modesto + 63.

Inoltre lo Spezia è la squadra che ha realizzato più mete di tutti (41) ovvero cinque mete più della Pro Recco ferma 36 e ben dieci più del Golfo fermo a 31 segnature.

Spezia è anche la squadra che ha subito meno mete (14) una meno del Golfo dei Poeti  (15) e dieci meno della Pro Recco che ne ha incassate ben 24. Concludendo, alla luce di quanto sopra esposto, la squadra aquilotta, piaccia o non piaccia (a qualcuno certamente non piacerà ammetterlo) risulta essere, di fatto, la squadra più prolifica in attacco e con la miglior difesa del campionato.

Questi sono i “numeri” ossia l’unico reale, inconfutabile ed insindacabile parametro per giudicare il valore della nostra prima squadra, una grande prima squadra, forte e competitiva, della quale dobbiamo essere orgogliosi e che non mancherà in futuro di darci grandi soddisfazioni.

Aquile aquile aquile hurrà hurrà hurrà.