SABATO 2 MARZO VISITA A SORPRESA DEL SINDACO DELLA SPEZIA AL CAMPO PIERONI IN OCCASIONE DEL RAGGRUPPAMENTO LIGURE UNDER 8 E UNDER 10 CHE HA COINVOLTO OLTRE 100 MINI RUGBYSTI DI SEI DIVERSE SOCIETA’

Immagine eloquente del montaggio e smontaggio dei pali da Rugby al Pieroni una “fatica di Sisifo” quella dei dirigenti che si “celebra” ogni domenica “sia che piova, spiri il vento e infuri la bufera”.

Sabato 2 marzo 2024

Inaspettata ma gradita visita del nostro Primo cittadino Pierluigi Peracchini al campo sportivo “Dennis Pieroni” della Pieve nella mattina di sabato 2 marzo in occasione del Raggruppamento dei mini rugbysti della under 8 e under 10.

E’ stata una visita a sorpresa molto informale e breve. Il Sindaco si è mescolato alle centinaia di persone, piccoli atleti, mamme, papà e nonni accorsi per sostenere i loro figli e nipoti.

La società non era stata informata di questa visita, probabilmente decisa all’ultimo momento e quindi i dirigenti del club presenti al campo, per altro impegnati nella organizzazione della manifestazione, non hanno potuto dare gli adeguati onori di casa.

Questo il commento del Presidente del club:

<< Ero presente ma stavo dando una mano ad allestire il campo di gioco e sono stato avvisato troppo tardi della presenza del Sindaco e mi è dispiaciuto non poter fare “quattro chiacchiere” con lui. Mi risulta però che alcuni genitori dei nostri piccoli atleti hanno avuto l’occasione di parlare col sindaco delle necessità del movimento rugbystico spezzino per il quale ormai l’impianto della Pieve risulta essere insufficiente ed inadeguato. Il nostro Primo cittadino non si è sottratto al confronto con i genitori, ha ascoltato e cortesemente risposto alle domande dichiarando l’intenzione da parte dell’Amministrazione Comunale di dare finalmente una casa al rugby e che è in corso una trattativa con ENEL per ottenere uno spazio in un’area dismessa, per altro già individuata, per la realizzazione di un Centro Sportivo nel quale farà bella mostra di sé un “nuovo e fiammante” campo, esclusivamente dedicato alla disciplina del Rugby>>.

Il Presidente Sturlese continua:<< ottime notizie? L’auspicio è che dalle promesse si passi il prima possibile ai fatti. In questo 2024 il sodalizio rugbystico spezzino compirà “30 anni di vita” ma da almeno 20 anni sono stati tanti i Sindaci e gli Assessori allo Sport, che nel tempo si sono avvicendati, a provare a risolvere il problema senza mai riuscire nell’intento. Speriamo, dunque, che questa sia la volta buona >>.

Nell’attesa del “NUOVO” campo da rugby il Club ha rappresentato all’Assessore dello Sport Marco Frascatore ed alla ATTIVA SPORT UTILITY, società che ha in concessione l’impianto, l’elenco di tutte le problematiche IRRISOLTE DA PIU DI 10 ANNI, mancanza di spazio per gestire gli aspetti sociali come il TERZO TEMPO, fasce orarie e tempi di utilizzo del campo in occasione dell’alternanza tra gare di rugby e partite di calcio e soprattutto il problema del montaggio e smontaggio dei pali da rugby in occasione di allenamenti e gare, compito del quale sia l’Amministrazione Comunale sia il Gestore fino ad non hanno ritenuto doversi fare carico.

Sono comunque in corso “colloqui” tra le parti per trovare una soluzione. In questo caso la soluzione dovrebbe essere semplice, basterebbe infatti solo fare chiarezza sulla competenza, ma come si dice “IN ITALIA” sapere A CHI compete COSA, è una faccenda molto complicata.